Meet Orazio Arancio (i.e. how to draw a rugby player)

Leggi in italiano

As I came from Catania, I’m a bit “provincial”, inthe sense that I have a “small-town” mentality, (even if Catania is not so small), so I love to celebrate my fellow citizens who succeded in their activity. An example is Orazio Arancio, nicknamed “bimbo” (i.e. “baby”), who made the history of rugby playing in Amatori Catania for a decade and then taking the San Gregorio from nothing to the Super 10 (the maximum italian league), not before winning the title of Italian Champion with Treviso and traveling in Italy and abroad, then becoming a coach and eventually manager of the Italian Rugby Federation.

I don’t know why, but I remember him especially for a try with the National team that made him the first European to score against South Africa, also because Italy was the first selection to host the Springboks after the end of apartheid and the subsequent resumption of the International test matches. It was a match played in Rome on November 12, 1995  in which Italy made a great performance, considering the value of the opponent (who win 40-21).
Well, you can find more details about Orazio Arancio career and biography on Wikipedia, while an interview to “La Gazzetta dello sport” reveals why he is nicknamed “bimbo”.

I just want to show you the caricature portrait that I did one day that I wanted to train myself on a subject that required an aggressive pose and a gritty expression to the limits of evil.
You may like it or not, I like it (!) and, above all, I liked to draw it, even it was a hard work.

read more >

Vi presento Orazio Arancio (ovvero: come disegnare un rugbista)

Read in English

Da buon catanese sono un po’ provinciale e adoro compiacermi nel constatare quanti miei concittadini eccellano nel proprio campo facendosi onore oltre i confini etnei. Un esempio è Orazio Arancio, detto “bimbo”, che ha fatto la storia del rugby giocando nell’Amatori Catania per un decennio e poi portando il San Gregorio dal nulla alla Super 10, non prima di vincere lo scudetto con Treviso e aver girato un po’ in Italia e all’estero, per poi diventare allenatore e infine dirigente della Federazione Italiana Rugby.
Io, non so perché, lo ricordo soprattutto per una meta segnata in nazionale che lo ha reso il primo europeo a segnare al Sudafrica, favorito dal fatto che l’Italia è stata la prima selezione ad ospitare gli Springboks dopo la fine dell’apartheid e la conseguente ripresa dei test match internazionali. Si trattava di una partita giocata a Roma il 12 novembre 1995 in cui l’Italia fece una discreta figura costringendo i fortissimi avversari ad una impegnativa rimonta per rispettare il pronostico vincendo 40 a 21.
Beh, gli altri dettagli su chi sia Orazio Arancio li puoi trovare su Wikipedia, mentre un’intervista alla Gazzetta rivela il perché sia soprannominato “bimbo”. In questo post voglio invece mostrarti come ho realizzato una caricatura di Orazio Arancio in azione sul campo, un esercizio che mi ha consentito di allenarmi con un soggetto che richiedesse una posa aggressiva e un’espressione grintosa ai limiti della cattiveria.
Può piacere o non piacere, a me piace (!) e soprattutto mi è piaciuto realizzarlo, anche se gli imprevisti non sono mancati.

read more >

Being Giuseppe Mascara

Being Giuseppe Mascara

Leggi in italiano

Giuseppe Mascara is an Italian former football player, Wikipedia would say. I know him well because he played for a long time with Calcio Catania, my favourite football team. Just so, I’m a Calcio Catania supporter, what’s so strange? I fell in love with the Club in the 1984 and I never had any interest for any other team. I have already had a difficult childhood for this, so not you too, please. And put that eyebrow down…

read more >

Essere Giuseppe Mascara

 Giuseppe Mascara BAnt caricature
Giuseppe Mascara è un ex calciatore italiano, recita Wikipedia. Io lo conosco bene perché ha militato a lungo nel Catania, la mia squadra. Proprio così, tifo per il Catania, che c’è di strano? Sono rossazzurro dal lontano 1984 e non ho mai tifato per nessun’altra squadra. Ho già avuto un’infanzia difficile per questo, quindi per favore non ti ci mettere pure tu. E metti giù quel sopracciglio…
read more >